ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I Samsonadzes sulla tv georgiana

Lettura in corso:

I Samsonadzes sulla tv georgiana

Dimensioni di testo Aa Aa

Le avventure della famiglia Samsonadzes, simile nei tratti grafici ai Simpson, hanno fatto il loro discusso debutto, il mese scorso, sulla televisione della Georgia. Nei primi episodi è apparso Vladimir Putin.

Il creatore dei Samsonadzes, Shalva Ramishvili, ha raccontato che il suo progetto è un omaggio alla sua serie statunitense preferita. Lui lavora in un piccolo studio, con sole 15 persone impegnate nell’animazione.

“Voglio dire subito, che non sono i Simpson. Sono i Samsonadzes. Sono le vicende di una famiglia georgiana, con battute georgiane, una trama georgiana, sviluppi georgiani e la comicità georgiana. Il fatto che si tratti di una famiglia fa risuonare un campanello nelle persone e c‘è una somiglianza anche nel nome della famiglia, certo. Sarei orgoglioso se qualcuno paragonasse questa serie ai Simpson anche se, ovviamente non siamo in competizione”.

In un episodio il primo ministro russo Vladimir Putin, che parla in georgiano con un forte accento russo, invia nella città dei Samsonadzes un agente segreto per studiare la cultura della Georgia e denigrarla. Ramishvili racconta che questo elemento della trama era inevitabile, dopo la guerra tra Russia e Georgia nell’Agosto del 2008.

“Vi dico subito, anche se alcuni potranno considerarmi come uno che fa propaganda, che inserire Putin e il presidente russo Medvedev era semplicemente un nostro dovere e una nostra responsabilità civile. Questa è la realtà. Per gli altri temi politici staremo molto attenti”.

Ramishvili, che sotto l’ex presidente Eduard Shevardnadze ha prodotto una serie animata di satira politica, ha detto che ora si concentrerà sui problemi sociali che affliggono i georgiani piuttosto che sugli sviluppi politici.