ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Croazia corre verso l'Europa

Lettura in corso:

La Croazia corre verso l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Con la scelta di un europeista convinto alla guida del Paese, la Croazia compie un decisivo passo verso Bruxelles. Ivo Josipovic ha conquistato il ballottaggio presidenziale di ieri e ha già detto di volere impegnarsi per fare entrare il Paese nell’Unione europea in tempi brevi. Un obiettivo che passa prima di tutto per la lotta alla corruzione, cavallo di battaglia – in campagna elettorale – del neo-eletto capo di Stato socialdemocratico e principale problema da affrontare.

Con il 60,3 percento dei voti, Josipovic diventa il terzo presidente dall’indipendenza raggiunta nel 1991. I poteri del capo dello Stato, in Croazia, sono limitati, ma Josipovic ha promesso di sostenere l’impegno del governo, guidato da un premier conservatore. Una coabitazione che si dovrà misurare non solo in ambito di lotta alla corruzione, ma anche in quello economico – con un Paese in piena crisi – e nella partita europea, con la conclusione della fase finale del lungo e travagliato cammino verso l’adesione all’Unione, entro il 2012.

Il giuramento è in programma il 18 febbraio.