ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rosarno, la tensione resta alta

Lettura in corso:

Rosarno, la tensione resta alta

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli abitanti di Rosarno hanno tolto i blocchi all’entrata della cittadina calabra ma la tensione resta altissima dopo la caccia all’uomo scatenata contro gli immigrati africani da gruppi di cittadini forse legati alla criminalità organizzata.

La polizia ha trasferito la maggioranza dei lavoratori stagionali africani in altri centri. Chi resta ha paura.

Gli africani si erano rivoltati bruciando auto e spaccando vetrine dopo essere stati presi di mira da sconosciuti che avevano colpito alcuni di loro con fucili a pallini. La caccia all’uomo che ne è seguita ha provocato diversi feriti. Due giovani immigrati versano in gravi condizioni

Contro lo sfruttamento e la riduzione in schiavitù della manodopera straniera e contro il ministro dell’interno Maroni che venerdì ha promesso “tolleranza zero” contro l’immigrazione clandestina, centri sociali e organizzazioni di sinistra hanno tentato ieri sera di raggiungere il Viminale scontrandosi con la polizia.