ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quasi 4,5 milioni di croati votano oggi per il secondo turno delle presidenziali

Lettura in corso:

Quasi 4,5 milioni di croati votano oggi per il secondo turno delle presidenziali

Quasi 4,5 milioni di croati votano oggi per il secondo turno delle presidenziali
Dimensioni di testo Aa Aa

I seggi restano aperti fino alle 19. E’ una sorta di derby, questo ballottaggio: i due candidati provengono dallo stesso partito (social-democratico) e i loro programmi elettorali non differiscono in modo sostanziale.

Va detto che in Croazia il presidente non gode di troppi poteri: per esempio, puo’ poco in materia di riforme e di economia, particolarmente urgenti.

Favorito è Ivo Josipovic, cinquantaduenne professore di diritto, che secondo i sondaggi avrebbe tra il 52 e il 55% dei consensi.

Lo insegue il sindaco di Zagabria, Milan Bandic, che si candida come indipendente: le principali diffrenze sono nelle alleanze politiche e nell’atteggiamento, piu’ vicino ai ceti popolari. Bandic si è poi avvicinato ai conservatori e ai cattolici, il cui consenso potrebbe essere decisivo.

Entrambi gli sfidanti contano di completare entro quest’anno i colloqui di preparazione all’entrata nell’Unione Europea, prevista per il prossimo anno o per il 2012.

Tra gli obbiettivi principali richiesti da Bruxelles, lo sradicamento della corruzione, la riforma della giustizia e della pubblica amministrazione.