ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La neve continua a imbancare l'Europa, e il sale scarseggia

Lettura in corso:

La neve continua a imbancare l'Europa, e il sale scarseggia

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è facile, per gli spazzaneve, tenere il ritmo di una perturbazione che, in buona parte d’Europa, sta mettendo in seria difficoltà i collegamenti.

Qui siamo in Germania, dove i meteorologi stimano che “Daisy”, il fronte di bassa pressione, continuerà a scaricare neve per qualche tempo ancora.   E il sale, che inquina ma viene ritenuto assolutamente necessario per la sicurezza stradale, comincia a scarseggiare.
 
“Abbiamo smesso di salare le strade secondarie, abbiamo dato istruzioni chiare: non si deve spargere sale a scopo preventivo sulle strade secondarie, ma solo se c‘è ghiaccio o neve consistente”
 
Nelle miniere di sale, come questa nella Turingia, si lavora a tempo pieno, sono stati triplicati i turni, ma non basta per soddisfare le richieste:
 
“Non possiamo nemmeno vagliare correttamente le ordinazioni, ne riceviamo troppe, ogni giorno.  Vorremmo fornire più sale, ma non possiamo”
 
Gli stock a disposizione delle autorità locali, qui siamo nella cittadina di Hilden, bastano fino a domani sera, dopodiché non c‘è soluzione alternativa all’abbandono dell’auto.
 
“Lunedì chiederemo a tutti di lasciare a causa l’auto”, dice questo funzionario.  Perché non ci sono parcheggi utilizzabili, spiega.
 
Che fare, se non smetterà di nevicare?  La Germania ha anche aumentato le importazioni di sale dall’estero: questo è un cargo in provenienza dal marocco.  Scarica 5.000 tonnellate, una goccia nel mare delle ordinazioni che attendono soddisfazione.