ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Neve e gelo non abbandonano l'Europa

Lettura in corso:

Neve e gelo non abbandonano l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Neve e temperature polari non accennano ad abbandonare l’Europa. Su Avignone e parte del sud-est della Francia è caduto un manto di quasi venti centimetri. Problemi anche alla rete elettrica e forti disagi alla circolazione. Pesanti ritardi anche sulle linee dell’alta velocità. Una situazione che sembra però ancora non disturbare i più giovani.

“E’ carino – dice una ragazza ad Avignone – Non tutti i giorni ma può essere divertente”.

Non c‘è intanto pace per l’Eurostar che attraversa la Manica. Neve e gelo sui binari hanno costretto in giornata a ridurre la circolazione del cinquanta per cento, cancellando i primi e gli ultimi treni della giornata.

“Il mio parte domani alle sette – dice un uomo alla Gare du Nord di Parigi – Sono qui per avere informazioni… A questo punto non mi resta che attendere”.

Non migliorano intanto le condizioni delle strade nel Regno Unito. A complicare la viabilità il gelo record, con temperature che nelle higlands scozzesi hanno toccato i meno ventuno gradi.

Sempre a causa delle abbondanti nevicate, code e chiusura ai camion hanno interessato per alcune ore il San Bernardino e il tunnel del San Gottardo fra l’Italia e Svizzera.

Scampata con Estremadura e Canarie all’allerta neve diramata nel resto della Spagna, l’Andalusia è però alle prese con le alluvioni. Fiumi d’acqua causati dalle forti piogge degli scorsi giorni, che non hanno risparmiato la città di Granada.

Oltre duemila abitazioni, in Albania, sono state investite dall’acqua nei pressi del Lago di Fierza, dove le autorità sono state costrette a liberare i flussi della centrale idroelettrica. Migliaia le persone soccorse e tratte in salvo grazie all’intervento dei militari.