ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: Westerwelle apre alla Turchia nella Ue

Lettura in corso:

Germania: Westerwelle apre alla Turchia nella Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Sì alla Turchia nell’Unione Europea, ma a patto che prosegua nel cammino delle riforme. E’ una rassicurazione condizionata, quella del Ministro degli esteri tedesco Guido Westerwelle.
Ad Ankara per il suo primo viaggio ufficiale in Turchia, il vicecancelliere ha voluto sgombrare il campo dai timori di una chiusura di Berlino ai negoziati avviati nel duemilacinque per l’adesione turca alla Ue.
“Sappiamo da entrambe le parti che c‘è ancora molto da fare – ha detto -. L’Unione Europea deve ancora lavorare molto, al pari della Turchia. Questo lo sappiamo tutti”
Democrazia, diritti umani e libertà religiosa e d’espressione i principali terreni sui quali il ministro ha spronato Ankara a procedere nelle riforme.
Tra le questioni più scottanti menzionate da Westerwelle, la persistente divisione di Cipro, dall’occupazione turca del nord dell’isola nel 1974.
L’apertura del ministro liberale rischia però di creare una spaccatura in seno alla coalizione di governo. Contraria all’adesione della Turchia all’Unione Europa, la CDU del cancelliere Angela Merkel propende infatti per l’ipotesi di un “partenariato privilegiato”.