ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama: fallito attentato, errore da non ripetere

Lettura in corso:

Obama: fallito attentato, errore da non ripetere

Dimensioni di testo Aa Aa

L’errore è umano ma non verrà più tollerato. Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama fa il punto sulla sicurezza dopo la riunione di crisi sul rischio terrorismo. Il fallito attentato del giorno di Natale sul volo North West-Delta per Detroit è un episodio che non potrà più ripetersi. Obama ha messo in evidenza le falle dell’intelligence:

“L’errore non è stato nella raccolta delle informazioni ma nella comprensione ed utilizzo di informazioni che avevamo già” ha detto. “Quel che dovevamo sapere era lì, gli uomini dell’intelligence, gli esperti avevano accesso a quelle informazioni e il loro compito doveva essere di mettere assieme i pezzi del mosaico. Io posso comprendere che l’intelligence per sua stessa natura sia imperfetta, ma è sempre più evidente che le informazioni non sono state adeguatamente interpretate e soppesate. E’ inaccettabile e non lo tollererò ulteriormente”.

Intanto, secondo il portavoce della Casa Bianca, sta fornendo informazioni utili all’Fbi Umar Farouk Abulmutallab, il giovane nigeriano aspirante attentatore del volo di Natale.

Obama ha confermato che la “no flight list” andrà rafforzata e che gli Stati Uniti continueranno a dare la caccia ad al Qaeda ovunque si nasconda.

Washington ha poi stilato una lista di 14 cosiddetti ‘Paesi di interesse’: i voli diretti negli States e provenienti da questi Paesi saranno sottoposti a particolari misure di sicurezza. Cuba, che fa parte della lista, ha già formalmente protestato contro il governo americano.