ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba. Moratinos definisce un errore l'espulsione dell'eurodeputato spagnolo Yanez

Lettura in corso:

Cuba. Moratinos definisce un errore l'espulsione dell'eurodeputato spagnolo Yanez

Dimensioni di testo Aa Aa

Cuba ha sbagliato, ma la posizione della Spagna sulle relazioni con l’Avana non cambia. Il ministro degli esteri spagnolo Miguel Angel Moratinos ha definito un errore la decisione di Cuba di negare domenica l’accesso all’isola all’eurodeputato Luis Yanez Bernuevo.

L’ambasciatore di Cuba in Spagna, convocato dal segretario di stato spagnolo per l’America Latina, si è difeso spiegando che è stata semplicemente applicata la legge.

“E’ stata un’azione grossolana, un errore”, ha affermato dal canto suo Luis Yanez Bernuevo. “Non sono stato informato né a parole né per iscritto del fatto che il mio ingresso a Cuba era proibito e che sono in una sorta di lista nera. Spero che questo incidente non ostacolerà gli sforzi e le iniziative del governo spagnolo durante la presidenza di turno per raggiungere una nuova posizione comune o una nuova politica dell’Unione Europea con Cuba”.

L’obiettivo della Spagna secondo Moratinos resta la firma di un accordo di cooperazione in base al quale l’Avana accetti che vengano visitate le sue prigioni e che vengano accolte domande di scarcerazione per ragioni umanitarie.

La Spagna è criticata da diversi Paesi membri per la sua volontà di abbondanare la posizione comune europea che lega il dialogo politico al rispetto dei diritti umani e delle libertà sull’isola.