ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iraq processerà per omicidio volontario i contractors prosciolti neegli Usa

Lettura in corso:

L'Iraq processerà per omicidio volontario i contractors prosciolti neegli Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran non chiuderà i processi a carico dei contractors della compagnia statunitense Blackwater che sono accusati omicidio volontario ed altri gravi reati, nonostante la pronuncia di un tribunale di Washington che ha annullato le accuse a loro carico.

Lo ha detto il primo ministro Nuri al-Maliki, intervenendo in prima persona su un caso che ha sollevato l’indignazione di molti iracheni.

“Noi abbiamo fatto il necessario per proteggere i nostri concittadini e punire i responsabili di questi crimini. Abbiamo creato una commissione e presentato una circostanziata denuncia contro la compagnia Blackwater, sia negli Stati Uniti che in Iraq. Noi non rinunciamo al nostro diritto di vedere punita questa società”.

Il processo alla base dello scandalo riguarda cinque contractors che nel 2007, per sgomberare la strada a un corteo di diplomatici statunitensi, hanno sparato all’impazzata sulla folla. In quella circostanza morirono 17 iracheni.

Se il processo negli Usa non fosse stato cancellato, i cinque imputati avrebbero rischiato trenta anni di prigione.