ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Smacco per il governo Karzai. Bocciati 17 ministri.

Lettura in corso:

Smacco per il governo Karzai. Bocciati 17 ministri.

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Afghanistan resta senza governo. Il Parlamento di Kabul ha respinto la nomina di 17 ministri su 24
proposti dal presidente Hamid Karzai per il suo esecutivo. Tra i bocciati anche Ismail Khan leader della guerra contro i talebani e Hasan
Banu Ghazanfar, l’unica donna proposta dal presidente e destinata al ministero per le Questioni Femminili.

Un duro smacco per Karzai e una piccola rivincita per il suo rivale Abdullah Abdullah:” Ha fatto fiasco prima e dopo le elezioni presidenziali, non è riuscito a formare un governo. Puo’ rinoscere o meno la sconfitta. E’ stato comunque un voto di sfiducia”.

Tra i pochi che sono riusciti a superare lo scoglio parlamentare c‘è il ministro della Difesa Abdul Rahim Wardak, il generale reduce della guerriglia anti-sovietica, molto legato agli Usa e al capo del Pentagono Robert Gates.

Passa la prova anche Mohammad Hanif Atmar designato al ministrero dell’Interno, un’altra figura particolarmente gradita all’Occidente.

Proprio mentre i problemi di sicurezza e corruzione stanno peggiorando drammaticamente, l’Afghanistan si prepara alle legislative di maggio. Come dire il difficile viaggio verso la democrazia non è in discussione.