ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, bocciati 17 ministri del governo Karzai

Lettura in corso:

Afghanistan, bocciati 17 ministri del governo Karzai

Dimensioni di testo Aa Aa

Sonora bocciatura per la squadra di ministri proprosta da Hamid Karzai. Il Parlamento afghano ha infatti approvato con il voto di fiducia solo 7 dei 24 nomi presentati.

Passano l’esame i prescelti per due dicasteri chiave come Difesa e Interno, insieme a Educazione Cultura, Agricoltura e Industria. Nomi in molti casi graditi ai paesi occidentali, nomi che comparivano già nella precedente legislatura. Cio’ ha fatto piovere su Karzai nuove critiche: in primo luogo per lo scarso successo ottenuto in parlamento ed in secondo luogo per il poco coraggio dimostrato nel riclico di volti già noti.

Vittima illustre dell’urna Ismail Kahn leader della guerriglia anti-sovietica prima e anti-taleban poi, e uscente ministro dell’energia. A penalizzarlo le numerose schede bianche e nulle in un sistema di voto a maggioranza semplice.

Passa l’esame invece Abdul Rahim Wardak per un secondo mandato come ministro della difesa. La composizione del governo proprosta da Karzai era stata vagliata attentamente dalla Comunità Internazionale.