ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage di gelosia al supermarket. Uccide la ex moglie e altre 4 persone

Lettura in corso:

Strage di gelosia al supermarket. Uccide la ex moglie e altre 4 persone

Dimensioni di testo Aa Aa

La Finlandia è sotto shock, dopo la strage al centro commerciale. Il dramma a Espoo, a pochi chilometri da Helsinki, i morti: sei, compreso l’assassino, che si è suicidato dopo aver ucciso l’ex compagna nella sua abitazione e quattro impiegati, nel supermercato in cui la donna lavorava. Secondo la polizia si sarebbe trattato di un omicidio passionale. Ibrahim Shkupolli, quarantatré anni, di origini kosovare, con precedenti penali, non si rassegnava alla fine del rapporto con la fidanzata finlandese e continuava a tormentarla con la sua gelosia. Shkupolli era emigrato in Finlandia da diversi anni, per i suoi familiari, in Kosovo, era una brava persona.

“Non posso dire niente di male su di lui. Nessuno potrebbe dire male di Ibrahim. Siamo molto tristi per quello che è successo. Per noi non ci sarà festa stanotte”.

Non è la prima volta che succedono eclatanti fatti di sangue in Finlandia, un paese in cui circolano molte armi da fuoco, anche per via della popolarità della caccia. Nel 2008 e nel 2007 due stragi in due scuole superiori avevano convinto i parlamentari a modificare la legge sul porto d’armi.