ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via la presidenza spagnola dell'Unione

Lettura in corso:

Al via la presidenza spagnola dell'Unione

Dimensioni di testo Aa Aa

Festa doppia, a Madrid: non solo per l’anno nuovo, ma anche per la presidenza semestrale dell’Unione Europea, che tocca alla Spagna per la quarta volta. Ma è comunque una presidenza da primato, perché, dopo l’approvazione del Trattato di Lisbona, tocca al capo del governo Josè Zapatero fare il rodaggio della nuova Europa, che ha ora anche un presidente permanente del Consiglio e un responsabile fisso per la politica estera.

“La priorità – ha detto Zapatero – è la ripresa economica, per uscire dalla crisi e fare dell’Europa un’economia sempre più produttiva, innovativa, stabile”. Oltre alla ripresa economica e l’applicazione del Trattato, le sfide della Spagna sono l’incremento dell’influenza europea nel mondo, il rafforzamento dei diritti dei cittadini e un’efficace cooperazione sulla sicurezza e l’immigrazione.

I prossimi sei mesi saranno dunque difficili, col rischio che un’Europa con troppe “teste” ostacoli, invece di facilitare, l’efficienza istituzionale.