ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto-Israele, nulla di fatto per la pace in Medio oriente

Lettura in corso:

Egitto-Israele, nulla di fatto per la pace in Medio oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun progresso concreto. Ma il segno che il dialogo sul processo di pace israelo-palestinese continua.

L’incontro al Cairo tra il presidente egiziano Hosni Mubarak e il premier israeliano Benjamin Netanyhau non ha permesso di conoscere quali siano in dettaglio le proposte per sbloccare la situazione.

Eppure, il ministro degli Esteri egiziano Ahmed Abul Gheit si è detto ottimista sulla volontà di Israele: “Una delle ragioni per cui considero positivo questo incontro è che Israele ha promesso di prendere misure per alleggerire la pressione sui palestinesi”, ha aggiunto Ahmed Abul Gheit, “Togliere il blocco è un passo fondamentale per permettere la libertà di movimento dei cittadini”.

L’incontro, al termine del quale non c‘è stata una conferenza stampa congiunta, è stato commentato da Netanyhau solo una volta tornato in Israele: “Sono appena tornato dall’Egitto”, ha dichiarato il premier israeliano, “e sono incoraggiato dall’impegno del presidente Mubarak per promuovere il processo di pace tra noi e i palestinesi”.

E mentre il governo israeliano continua le trattative con Hamas sulla liberazione del soldato Gilad Shalit, resta la condanna della comunità internazionale – Stati Uniti in testa – sulla decisione di Israele di costruire nuove case a Gerusalemme est. Decisione destinata a ostacolare il dialogo coi palestinesi.