ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali croate: al ballottaggio Josipovic e Bandic

Lettura in corso:

Presidenziali croate: al ballottaggio Josipovic e Bandic

Dimensioni di testo Aa Aa

Due esponenti dell’opposizione si giocano le presidenziali in Croazia. L’esito del primo turno vede in vantaggio il socialdemocratico Ivo Josipovic, con oltre il 32% dei voti. Josipovic ha fatto campagna sulle mani pulite, le sue, promettendo lotta senza quartiere alla corruzione che è uno dei problemi che il governo croato dovrà risolvere per ottenere l’ingresso nell’Unione Europea.

Lo sfidante, l’indipendente sindaco di Zagabria Milan Bandic, ha ottenuto poco meno del 15% dei suffragi insistendo sulla sua indipendenza dal sistema partitico tradizionale. Al ballottaggio, il 10 gennaio, potrebbe ottenere i voti dei nazionalisti conservatori. I giochi sono ancora, dunque, tutti da fare:

“Esprimo disappunto per la bassa affluenza alle urne, ma c’era da aspettarselo – commenta il Presidente uscente Stipe Mesic – La campagna elettorale non è stata in grado di mostrare una vera visione per la Croazia del XXI secolo”.

In via di principio la Croazia dovrebbe entrare nell’Unione Europea entro il 2012. Le parole di Mesic, che ha raggiunto il limite di due mandati consecutivi e non può più ricandidarsi, riflettono preoccupazione per la situazione economica asfittica del paese. La Croazia è in recessione, i disoccupati sono oltre il 16% della popolazione attiva.