ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Individui isolati e gruppi regionali: le nuove forme di al Qaeda

Lettura in corso:

Individui isolati e gruppi regionali: le nuove forme di al Qaeda

Dimensioni di testo Aa Aa

Giovane, istruito, ingegnere e…terrorista. Una volta incriminato, ha ammesso di essere legato a Al Qaeda. Umar Farouk Abdulmutallab incarna una nuova forma di minaccia dell’organizzazione terroristica di Bin Laden, quella che gli americani definiscono i “lupi solitari”.

Sono terroristi isolati, esterni ad Al Qaeda. E’ il caso, a quanto pare, del dottor Hasan. Questo medico militare statunitense ha ucciso 13 persone il 5 novembre nella base di Fort Hood, in Texas.

L’inchiesta è ancora in corso, ma sembra che Hasan fosse in contatto via internet con un predicatore dello Yemen.

Altro esempio, il franco-algerino Adlène Hicheur: scienziato al Cern, il centro europeo per la ricerca nucleare, incriminato per “associazione a delinquere in relazione a un’organizzazione terroristica”. Hicheur, accusato di aver progettato un attentato contro l’esercito francese, era in contatto attraverso messaggi criptati con Al Qaeda per il Maghreb islamico.

Questi “terroristi solitari”, spesso sono ingegneri o medici e spesso sono nati in Occidente, a prima vista ben integrati.

Un’altra forma di Al Qaeda, sviluppatasi negli ultimi anni, è rappresentata dai gruppi regionali.

Umar Farouk Abdulmutallab dice di aver ricevuto ordini nello Yemen, Paese di cui è originaria la famiglia di Osama Bin Laden. Il 24 dicembre, un raid dell’esercito ha ucciso 34 presunti membri di al Qaeda nella Penisola arabica, che raggruppa i rami yemeniti e sauditi.

Altro alleato di al Qaeda: il gruppo salafita per la predicazione e il combattimento, ormai chiamato al Qaeda per il Maghreb islamico, autore di numerosi sequestri di cittadini europei in Mauritania e in Mali, nella zona del Sahel.

Questi gruppi, ai quali al Qaeda offre conoscenze, reti e soldi, alimentano ormai il suo sistema di cui resta la struttura storica, quella dei suoi capi.

Una struttura ideologica rappresentata da Osama Bin Laden e dal suo braccio destro Ayman Al Zawahiri. Sebbene siano sempre meno visibili, una o due volte all’anno inviano messaggi via internet o video diffusi da al Jazeera, restano il nucleo centrale che impartisce ordini a gruppi o individui isolati anche non direttamente in contatto con loro, ma indirettamente, attraverso internet innanzitututto.