ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri a Teheran, morti, secondo l'opposizione

Lettura in corso:

Scontri a Teheran, morti, secondo l'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Le ultime immagini via internet dall’Iran mostrano il secondo giorno consecutivo di violenti scontri tra manifestanti anti-Ahmadinejad e forze dell’ordine. Secondo siti web dell’opposizione, ci sarebbero almeno quattro morti a Teheran. Notizia smentita dalla polizia, che, sempre secondo l’opposizione, si rifiuterebbe di obbedire all’ordine, impartito dai superiori, di sparare sui dimostranti. Alcuni dei quali riusciti a scattare istantanee di questa giornata.

Mentre la protesta si estende ad altre aree del Paese, nella capitale, le comunicazioni via cellulare sarebbero interrotte. La nuova ondata di contestazioni anti-Ahmadinejad è scattata ieri. Uno degli episodi più tumultuosi: il discorso dell’ex presidente riformista Mohammad Khatami, una delle figure più critiche del presidente Mahmoud Ahmadinejad, interrotto da alcune decine di miliziani fondamentalisti.

Teheran è dunque invasa di nuovo dal “movimento verde”, tornato in piazza come aveva fatto all’indomani delle contestate elezioni presidenziali di giugno. Stavolta, la protesta va in scena in concomitanza non solo con le celebrazioni dell’Ashura, ma anche con il settimo giorno dalla morte del grande ayatollah dissidende Hossein Ali Montazeri.

La tradizione sciita vuole che si torni a commemorare i defunti dopo una settimana dal decesso. Le autorità iraniane hanno però vietato ogni raduno di questo genere. Così come hanno proibito ogni manifestazione dell’opposizione in occasione deelle celebrazioni dell’Ashura.