ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Netanyahu martedì in Egitto, su Shalit, niente accordo

Lettura in corso:

Netanyahu martedì in Egitto, su Shalit, niente accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulla liberazione di Gilad Shalit, con Hamas, un accordo ancora non c‘è. A dirlo è il premier israeliano Benjamin Netanyahu, dopo avere annunciato una visita in Egitto, martedì, per un incontro con il presidente Hosni Moubarak sul processo di pace. L’Egitto sta svolgendo un ruolo da mediatore, anche sullo scambio tra il militare israeliano e prigionieri palestinesi.

“Martedì – ha detto Netanyahu -incontrerò il Presidente egiziano in Egitto, come avevo richiesto. Credo ci sia interesse nel fare avanzare il processo di pace in vari modi. La scorsa settimana il capo dell’intelligence egiziano Omar Suleiman è venuto a incontrarmi. Intendo proseguire questo dialogo importante”.

Il caporale Gilad Shalit, 23 anni, è stato catturato il 25 giugno 2006 da un commando palestinese. Da allora è nelle mani di Hamas. Il 14 settembre è stato diffuso una video-testimonianza, che lo mostra ancora in vita. A più riprese i cittadini israeliani hanno manifestato per la sua liberazione. Lo Stato ebraico sarebbe disposto a rilasciare un migliaio dei circa 11.000 palestinesi detenuti nelle carceri israeliane, ma con il divieto per oltre 100 di loro di rientrare in Cisgiordania.