ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, approvata finanziaria 2010

Lettura in corso:

Grecia, approvata finanziaria 2010

Dimensioni di testo Aa Aa

Drastici Tagli alla spesa pubblica e congelamento dei salari medio-alti. Sono alcune delle misure previste dalla Finanziaria del 2010 approvata dal Parlamento greco per risanare le finanze pubbliche. Con 160 voti a favore hanno ottenuto il via libera le misure proposte dal governo del premier Papandreou per far uscire il paese dalla profonda crisi economica.

“Gli antidolorifici non bastano a risolvere i sintomi dei nostri problemi. Le politiche a breve termine non bastano per piacere alle agenzie di rating, non bastano per avere profondi cambiamenti, necessari alla sopravvivenza e alla competitività della nostra economia “.

La manovra economica prevede una riduzione del deficit pubblico del 3,6%.

Nel 2010 la Grecia dovrebbe diventare il Paese più indebitato dell’Area euro, con un rapporto debito pubblico/Pil del 121%. Di recente il disavanzo greco è stato declassato dalle agenzie di rating che tuttavia non considerano questo un test fondamentale per il futuro dell’Eurozona.

Contro la politica di rigore fiscale si profila la possibilità di uno sciopero generale. La reazione dei sindacati è considerata dai mercati e dalle agenzie di rating indicativa della fattibilità dei provvedimenti del governo.