ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dissidente cinese Liu Xiaobo: sentenza per Natale

Lettura in corso:

Dissidente cinese Liu Xiaobo: sentenza per Natale

Dimensioni di testo Aa Aa

Liu Xiaobo attende per il 25 dicembre la sentenza del processo che lo vede imputato per sovversione. Il più famoso dissidente cinese rischia fino a 15 anni di carcere e, secondo le organizzazioni di difesa dei diritti umani, il tribunale di Pechino ha messo in agenda il verdetto per Natale contando sulla disattenzione dell’occidente, nel giorno di festa.

Intanto nessun rappresentante estero è stato ammesso alle udienze:

“Chiediamo al governo cinese di rilasciarlo immediatamente – dice Gregory May dell’ambasciata USA a Pechino – E di rispettare il diritto di tutti i cittadini cinesi a esprimere pacificamente le proprie opinioni politiche relative alle libertà fondamentali universalmente riconosciute, inclusa quella di sottomettere una petizione sul proprio governo”.

L’ex professore di letteratura, che ha già conosciuto il carcere e il campo di rieducazione, è l’unico ad essere finito sotto processo per aver contribuito al lancio, l’anno scorso, su internet, della petizione in favore di riforme democratiche chiamata “Charta 08”.