ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Baby velista tornata in Olanda. E' battaglia coi giudici

Lettura in corso:

Baby velista tornata in Olanda. E' battaglia coi giudici

Dimensioni di testo Aa Aa

Per fuggire alla pressione. E’ stato probabilmente un gesto impulsivo quello della giovanissima velista olandese Laura Dekker, rientrata nei Paesi Bassi dalle Antille Olandesi dove era scappata per 3 giorni.

Riconosciuta da un residente dell’isola di Saint Martin, la quattordicenne che vorrebbe divenire la più giovane skeeper a fare il giro del mondo in solitaria è stata rimpatriata. Peter De Lange, il suo avvocato:

“E’ andata a Parigi e ha preso un aereo” dice. “Senza permesso dei genitori?” chiede il giornalista. “No, nessun problema. A Parigi ci si può imbarcare senza problemi, con la chitarra, lo zaino, il suo passaporto della Nuova Zelanda. Non reggeva più la pressione, era fuori di sè” conclude il legale.

Intanto il tribunale di Utrecht ha respinto la domanda di ricusazione presentata dalla giovane contro i giudici che devono decidere se togliere l’affidamento al padre. Il tribunale è lo stesso che le ha impedito, il 30 ottobre scorso, di partire in solitaria attorno al mondo giudicandola troppo giovane.