ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurostar, i treni ricominciano a circolare

Lettura in corso:

Eurostar, i treni ricominciano a circolare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il traffico Eurostar sotto la Manica lentamente riprende. Ma resta la macchia dei 40.000 e più passeggeri gettati nel caos. Ora tecnici e inquirenti sono al lavoro per capire cosa abbia messo al tappeto i treni veloci che collegano Parigi e Londra lasciando bloccate migliaia di persone. Oggi potrà viaggiare chi non ha potuto farlo sabato e domenica.

“Ci è costato carissimo” dice una passeggera britannica. “Non siamo riusciti a cambiare il biglietto. Capiamo che possa succedere e non si possa dare la colpa a nessuno della neve…Ma che non siano stati in grado di comunicare come andavano le cose quella sì, è una colpa”.

La società Eurostar assicura che il guasto elettrico che per 3 giorni a partire da venerdì sera ha messo ko i treni è circoscritto.

“Oggi non ho potuto lavorare. Domani non potrò lavorare. Come mi giustifico davanti al mio datore?” si lamenta una viaggiatrice francese.

Per ora Eurostar e Sncf, ferrovie francesi, sono i soggetti che assicurano di assumersi l’onere dei rimborsi, spese di pernottamento extra comprese.

“C‘è un’inchiesta affidata a personalità britanniche e francesi” ha detto il Presidente di Sncf Guillaume Pepy. “Permetterà di fare chiarezza sia su quel che è stato ben fatto, perchè la sicurezza è stata garantita. Sia su quel che ha funzionato meno bene”.

All’origine dei guasti alle motrici costruite da Alstom le eccezionali tempeste di neve secca nella regione di Calais. Le conseguenti infiltrazioni avrebbero mandato in panne il sistema elettrico.