ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guinea. L'ONU accusa Camara

Lettura in corso:

Guinea. L'ONU accusa Camara

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo un rapporto dell’ONU l’ex capo della giunta militare della Guinea Moussa Dadis Camara è direttamente responsabile del massacro e degli stupri compiuti dalle forze armate del paese durante una manifestazione dell’opposizione.

I fatti risalgono al 28 settembre scorso e sono avvenuti allo stadio della capitale della Guinea, Conakry. Le Nazioni Unite chiedono l’intervento della Corte penale internazionale dell’Aja contro Camara, che, vittima di un tentato omicidio, si trova attualmente in Marocco.

Il documento potrebbe portare all’incriminazione dell’ex uomo forte della Guinea per crimini contro l’umanità. Il rapprto enumera almeno 156 uccisioni e 109 casi di stupro sistematico e organizzato o di mutilazioni sessuali avvenuti durante la manifestazione del 28 settembre. L’obiettivo della repressione sarebbe stato quello di soffocare le proteste contro l’intenzione del capo della giunta militare, al potere dal 2008, di presentarsi alle presidenziali del 2010.