ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Mosca i comunisti ricordano i 130 anni dalla nascita di Stalin

Lettura in corso:

A Mosca i comunisti ricordano i 130 anni dalla nascita di Stalin

Dimensioni di testo Aa Aa

130 anni dopo la nascita, Stalin suscita ancora nostalgia e fascino in Russia. Un migliaio di persone appartenenti in maggioranza al partito comunista russo hanno sfilato sulla piazza rossa deponendo corone di fiori sulla sua tomba.

Stalin continua ad essere protagonista di libri, opere teatrali e anche mostre, come quella inaugurata nei giorni scorsi a Mosca sui nudi d’autore da lui personalmente censurati con la matita rossa.

I sentimenti sono molto contrastanti su quello che venne soprannominato il piccolo padre del popolo. La storiografia mette in evidenza i suoi meriti nella modernizzazione del paese e nella vittoria contro il nazismo. Ma anche l’alto prezzo pagato in termini di libertà e di vite umane.

Per il dittatore secondo un recente sondaggio effettuato in Russia il 37% degli intervistati prova simpatia, mentre il 24% esprime un giudizio negativo. Ma la maggioranza, il 58%, non vorrebbe essere governata da un personaggio come Stalin.