ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dieci anni dopo il ritorno alla Cina Macao promette di cambiare

Lettura in corso:

Dieci anni dopo il ritorno alla Cina Macao promette di cambiare

Dimensioni di testo Aa Aa

Macao celebra il decimo compleanno sotto la bandiera cinese con un cambio di governo. La regione amministrativa speciale cinese, passata alla Cina dieci anni fa dopo secoli di dominazione Portoghese, sta cercando di cambiare rotta.

“Nei promessi cinque anni – ha promesso il nuovo capo dell’amministrazione Fernando Chui – dovremo diversificare l’economia regolando il gioco d’azzardo e favorendo l’industria culturale”.

Macao come Hong Kong rappresentano un’eccezione in Cina. Grazie alla loro ampia autonomia hanno conservato l’economia di mercato ereditata dal periodo coloniale.

In dieci anni a Macao c‘è stato un enorme sviluppo dei Casinò, facendo della città asiatica la prima piazza al mondo per il gioco d’azzardo superando Las Vegas e Montecarlo. L’industria dei casinò di Macao è stimata in 15 miliardi di dollari l’anno.

Secondo gli analisti il giro di danaro a Macao è favorito anche dalla corruzione e dalle attivitâ della criminalità organizzata. Nel territorio si riciclerebbo anche fondi provenienti dal regime nord coreano.