ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: più tutela per chi prende l'autobus

Lettura in corso:

Ue: più tutela per chi prende l'autobus

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo aerei e treni è la volta degli autobus.

L’Europa rafforza i diritti dei passeggeri che usano i mezzi di trasporto pubblico su 4 ruote.

Il provvedimento approvato dai ministri passerà adesso al vaglio dell’europarlamento, se vale la discrezionalità di ciascuno stato membro per alcuni principi, le regole fondamentali varranno per tutti.

Ulrich Weber, dell’associazione internazionale per il pubblico trasporto

“Alcuni diritti di base contro la discriminazione delle persone con problemi di mobilità saranno rispettati nell’ambito dei servizi urbani e extra urbani. Cosa che ci trova pienamente d’accordo”.

Alcuni paesi come gli Germania e Regno Unito erano particolarmente refrattari a vedere applicare norme rigide per il trasporto extraurbano.

Michel de Blust, European travel agents’ and tour operators

“Il passeggero avrà diritto nel caso di un lungo ritardo o nel caso di annullamento della corsa di prendere la successiva o al rimborso del biglietto se non è giunto a destinazione”.

Previsti invece un indennizzo
in caso di perdita o danneggiamento del bagaglio. Se invece il passeggero rimane ferito o
muore la compagnia di trasporto è tenuta a versare almeno 220 mila euro a passeggero.

Si tratta di uno straordinario risultato che offre una
risposta concreta ai cittadini”, ha sottolineato il
vicepresidente della Commissione con delega ai Trasporti, Antonio Tajani.