ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi, rinviate a oggi le dimissioni dall'ospedale

Lettura in corso:

Berlusconi, rinviate a oggi le dimissioni dall'ospedale

Dimensioni di testo Aa Aa

Rafforzate le misure di sicurezza al San Raffaele per garantire a Silvio Berlusconi un’altra notte di degenza tranquilla. Le sue dimissioni, previste per ieri, sono state infatti rinviate a oggi. Il premier dovrà rispettare almeno due settimane di convalescenza per il colpo subito al volto e la frattura al setto nasale che – come ha spiegato il primario dell’ospedale Alberto Zangrillo – gli causano ancora dolori.

“I motivi del prolungamento della degenza – ha detto quest’ultimo – sono da ricercarsi nel perdurare della sintomatologia dolorosa, quindi in uno stato di sofferenza che non è sempre facilmente controllabile e anche nel perdurare delle difficoltà all’alimentazione spontanea. Ciò detto, le condizioni cliniche del presidente sono tranquillizzanti”.

Le misure di sicurezza sono state rafforzate dopo la tentata intrusione nel reparto del premier, mercoledì notte, di un giovane torinese che in passato ha avuto problemi psichici. Entrato nell’edificio attraverso un parcheggio per – come ha spiegato – salutare Berlusconi, è stato bloccato in tempo.

Quanto all’autore dell’aggressione di domenica, Massimo Tartaglia, il gip di Milano Cristina Di Censo ne ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere.