ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Protezione dati personali: in 34mila contro una legge del governo tedesco

Lettura in corso:

Protezione dati personali: in 34mila contro una legge del governo tedesco

Dimensioni di testo Aa Aa

Corte Costituzionale tedesca alle prese con la più grande azione legale collettiva della storia del Paese, volta a tutelare la protezione dei dati personali.

I giudici hanno iniziato a esaminare il ricorso firmato da oltre 34mila persone contrarie a una legge che il governo tedesco vuole mantenere, e che dal 2008 impone alle società di telecomunicazioni di archiviare per sei mesi i dati informatici sul traffico telefonico e della Rete, al fine di favorire eventuali indagini. Non i contenuti delle comunicazioni, ma alcuni dati relativi al mittente e ricevente e l’indirizzo dei siti web visitati.

Per i contrari alla legge, che fin dalla sua comparsa ha sollevato numerose proteste, la possibilità di errori e abusi è enorme. È una potenziale minaccia – sostengono – per la libertà
individuale.

Delicata la posizione del nuovo ministro della Giustizia tedesco Sabine Leutheusser-Schnarrenberger, membro del partito liberale FDP, che in passato, quando era all’opposizione, aveva firmato il ricorso, ma che ora, dopo la coalizione del suo partito con i conservatori, si trova a far parte della squadra di governo.