ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: premier Erdogan disapprova messa al bando partito Dtp

Lettura in corso:

Turchia: premier Erdogan disapprova messa al bando partito Dtp

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato la messa al bando del principale partito filo-curdo del Paese, il Dtp. Decisione presa venerdì dalla Corte Costituzionale turca – che ha giudicato quest’ultimo colpevole di legami con il Pkk – e diventata effettiva ieri.

“Siamo contro la dissoluzione dei partiti politici” ha detto Erdogan davanti al Parlamento. “Riteniamo che possano essere puniti alcuni individui, ma non l’identità di un partito”. Il premier ha anche fatto appello all’unità nazionale.

Nuovi scontri in piazza si sono verificati in varie località del Paese. A Diyarbakir, principale città a maggioranza curda, l’arrivo dei rappresentanti del partito fuorilegge ha inasprito le proteste. Migliaia di persone hanno manifestato per il quarto giorno consecutivo, sorvegliate dalle forze di polizia anti-sommossa.

I deputati dell’ex partito curdo, l’unico in parlamento, hanno annunciato l’intenzione di dimettersi. Decisione che potrebbe portare a elezioni anticipate nelle circoscrizioni curde.

Contro la decisione della Corte Costituzionale, che potrebbe compromettere il cammino democratico della Turchia, si è espressa anche la Commissione Europea.