ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papandreou, deficit sotto 3% entro 2013

Lettura in corso:

Papandreou, deficit sotto 3% entro 2013

Dimensioni di testo Aa Aa

Portare il deficit sotto controllo: non è la priorità ma l’ineludibile necessità della Grecia difronte ad un debito pubblico da record. Il Premier Georges Papandreou ha annunciato che Atene riporterà il deficit sotto il 3% del Pil entro fine mandato, cioè entro il 2013. Le affermazioni di Papandreu sono tra l’altro il frutto delle pressioni europee:

“Ho già sottolineato che non prenderò misure deboli che abbiano come obiettivo falsi problemi e che colpiscano chi non è responsabile di questa crisi e del nostro debito…Potrebbe sembrare più facile diminuire i salari e le pensioni per soddisfare certe elite finanziarie internazionali. Ma non è questo il punto”.

Parole che tengono in conto non soltanto le critiche condizioni economiche del Paese che fa registrare attualmente un deficit al 12,7%. Ma che guardano anche al clima di forte tensione sociale che attraversa la Grecia. Nei giorni scorsi le strade di Atene sono state teatro di scontri tra manifestanti e polizia in occasione del primo anniversario della morte di Alexis Gregoropolus, quindicenne ucciso da un agente.