ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le specie minacciate dai cambiamenti climatici

Lettura in corso:

Le specie minacciate dai cambiamenti climatici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il pinguino imperatore è una delle dieci specie minacciate dal riscaldamento climatico, in base alla lista rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.
Il ritiro della banchisa rende la vita difficile anche ad altre specie polari, come la foca dagli anelli, costretta a emigrare sempre più a nord per riprodursi e nutrire i cuccioli.
Nell’artico la tundra artica inizia a scomparire perchè l’aumento della temperatura fa spuntare nuove specie vegetali. E la volpe polare rischia di perdere il suo habitat.
La Iunc ha presentato oggi il suo rapporto annuale sulle specie minacciate, il primo dedicato esclusivamente agli effetti dei cambiamenti climatici.

“A livello globale migliaia e migliaia di specie sono già state colpite, molte lo saranno in futuro. Oggi abbiamo messo in evidenza quelle più vulnerabili, alcune sono un buon esempio di ciò che è successo e di quello che può succedere.

Tra la popolazione degli oceani la balena bianca è doppiamente minacciata, la sua vita è compromessa dalla creazione di nuove vie di navigazioni derivanti dallo scioglimento dei ghiacci. Il salmone dell’Atlantico, più sensibile alle malattie, è ostacolato nella riproduzione.
Nelle acque calde, l’acidificazione degli oceani colpisce i coralli, mentre l’epitelio olfattivo del pesce pagliaccio viene alterato.
Gli animali sono capaci di adattarsi, al cambiamento delle condizioni di vita, all’aumento delle temperature. Ma per questo serve molto tempo.
Nel regno vegetale l’albero Dicotoma, una pianta della calda regione a sud della Namibia, è minacciata dalla forte siccità.