ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Circolo Polare Artico: interventi drastici per salvarlo

Lettura in corso:

Circolo Polare Artico: interventi drastici per salvarlo

Dimensioni di testo Aa Aa

Statue di ghiaccio che giorno dopo giorno si sciolgono, mostrando uno scheletro di metallo. E’ uno dei modi con cui nei giorni del vertice, Copenhagen riporta l’attenzione sull’impatto del surriscaldamento climatico.

Un tema che Talk Planet affronta ponendosi l’interrogativo di come salvare il Circolo Polare artico e arrestare lo scioglimento dei ghiacci. A rispondere è Martin Sommerkorn, esperto del WWF.

“Il Circolo Polare Artico può essere salvato soltanto riducendo drasticamente l’emissione dei gas serra e la loro concentrazione nell’atmosfera”.

“Le soluzioni sono sul tavolo: dobbiamo mantenere il surriscaldamento globale ben al di sotto dei 2 gradi, arrestare la crescita delle emissioni prima del 2020 e ridurle di almeno del 6% ogni anno. E poi dobbiamo raggiungere la carbon neutrality a livello globale entro il 2050”.

“Un aumento di 2 gradi della temperatura innescherebbe una serie di reazioni a catena in grado, dal Circolo polare Artico, di accelerare e amplificare il surriscaldamento globale”.

“A risentirne sarebbe oltre un quarto della popolazione mondiale. In Asia, dove le coltivazioni sono spesso vicine alla costa, un innalzamento del livello del mare costringerebbe per esempio molti contadini ad abbandonare le coltivazioni”.

“Ma gli effetti sarebbero ancora più devastanti. L’innalzamento del livello del mare è un problema di scala globale”.