ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali in Cile: favorito il conservatore Pinera

Lettura in corso:

Presidenziali in Cile: favorito il conservatore Pinera

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Cile alle urne per le elezioni presidenziali. Ai contendenti la pesante eredità lasciata dalla socialista uscente Michelle Bachelet, ancora oggi forte di un tasso di gradimento ancora intorno all’80%. Vietato dalla Costituzione un secondo mandato, lo scenario che si profila è quello di una storica svolta. Mai vittorioso alle presidenziali dal 1958, il centrodestra confida nell’imprenditore Sebastian Pinera per un ritorno al potere dalla fine della dittatura di Pinochet. Miliardario, proprietario di una rete tv e una squadra di calcio, Pinera è dato come favorito dai sondaggi: sconfitto nel 2005 dalla Bachelet, partirebbe da un vantaggio di oltre dieci punti sul principale sfidante. Volto noto della politica, il democristiano Eduardo Frei ha già guidato il paese dal 1994 al 2000. Da molti percepito come uomo del passato, rischia al primo turno di essere addirittura scavalcato dall’indipendente Enriquez-Ominami. Determinante potrebbe rivelarsi il sostegno che gli ha garantito l’outsider comunista Jorge Arrate in caso di ballottaggi.