ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuove proteste contro il vertice

Lettura in corso:

Nuove proteste contro il vertice

Dimensioni di testo Aa Aa

A Copenhagen è stata una domenica di protesta. Su scala minore rispetto a ieri, ma i manifestanti hanno continuato a gridare slogan contro il vertice sul clima e a scontrarsi con le forze dell’ordine. Nella notte, la polizia danese ha rilasciato gran parte dei circa mille manifestanti fermati nel corso del contro vertice che ieri ha portato in piazza decine di migliaia di persone. Solo una quindicina restano in stato di fermo.

I riflettori sono rimasti spenti al Bella Center, dove si svolge la quindicesima conferenza Onu. In programma, durante questa domenica, ci sono stati solo incontri informali e riunioni bilaterali tra i ministri dell’Ambiente. Alla Cattedrale di Copenhagen è stata celebrata una messa alla quale ha partecipato anche la famiglia reale danese. A conclusione, le campane hanno suonato per il clima. Un’iniziativa la cui eco è arrivata nelle chiese di altre parti del mondo. Nel cuore della capitale danese, il premio Nobel sudafricano Desmond Tutu ha consegnato una petizione al Segretario generale della Convenzione Onu sui Cambiamenti Climatici, Yvo de Boer, nella quale si chiede ai leader mondiali di lottare contro il surriscaldamento del Pianeta. Intanto si guarda a martedì, quando la presidenza svedese dovrebbe presentare un nuovo testo di accordo sul quale i ministri dell’Ambiente si dovranno confrontare.