ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: violenta protesta curda, dopo il trasferimento di Ocalan

Lettura in corso:

Turchia: violenta protesta curda, dopo il trasferimento di Ocalan

Dimensioni di testo Aa Aa

Imponenti proteste della comunità curda a Van, nella Turchia orientale: i manifestanti protestavano per le condizioni di detenzione del leader storico del PKK, o Partito dei Lavoratori Curdi, Abdullah Ocalan, trasferito nei giorni scorsi in un nuovo carcere.

Il PKK, dopo una lunga tregua, è tornato recentemente in azione, e ha rivendicato l’uccisione di otto soldati dell’esercito turco, in un’imboscata. A loro volta le forze armate hanno detto di aver ucciso nove ribelli curdi.

Le proteste di oggi a sostegno di Ocalan sono state convocate dal principale partito filo-curdo, il DTP, o Partito della Società Democratica, che ha 21 deputati al Parlamento turco ma è sotto processo e rischia la chiusura. I manifestanti di Van hanno lanciato sassi e bottiglie molotov contro le forze dell’ordine, almeno un agente è rimasto ferito. La polizia, per disperdere la folla, ha usato granate fumogene e cannoni ad acqua.

Il trasferimento di Ocalan, secondo i manifestanti, contraddice le recenti dichiarazioni del governo turco che, messo sotto pressione dall’Unione europea, ha manifestato l’intenzione di concedere maggiori diritti alla minoranza curda.