ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terza edizione Premio del Libro Europeo

Lettura in corso:

Terza edizione Premio del Libro Europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il reportage letterario e l’umorismo pedagogico. Ecco i libri che hanno vinto l’edizione 2009 del Premio del Libro Europeo, manifestazione giunta al suo terzo anno di vita. La francese Sylvie Goulard, oggi eurodeputata liberale, e il polacco Marius Szczygiel sono stati premiati ieri dalla giuria riunita a Bruxelles.

Szczygiel è l’autore di ‘Gottland’, premiato nella categoria romanzi, un’inchiesta letteraria sulla società ceca contemporanea:

“Se volete sapere da dove viene questo modo di scrivere” dice “viene dal periodo comunista. Gli scrittori dovevano aggirare la censura, quindi, al pari dei reporter, dovevano scrivere in modo che la censura non potesse criticarli. Quindi dovevano escogitare la maniera per affrontare certi argomenti senza menzionarli chiaramente”.

Sylvie Goulard ha invece vinto con un saggio, opera prima, che spiega con ironia meccanismi e dossier caldi dell’Unione Europea, la grande sconosciuta…Pubblicato nel 2005, sull’onda del ‘no’ al referendum sulla Costituzione Europea.

“Credo davvero, e l’ho scritto nel libro, che ci siano molte persone che hanno posti di responsabilità in Europa e non si sentono tenute a spiegare in modo semplice e interessante quel che fanno” dice. “Persone che addirittura non si preoccupano di distruggere quel che è stato fatto in Europa. Sono loro gli inetti, non le persone semplici alle quali nessuno spiega correttamente cosa sia l’Unione Europea. Che sarà sempre complessa, non c‘è dubbio, coi suoi Ventisette Paesi. Ma è anche quello il suo bello”.