ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: McCrystal difende al Senato la scelta di Obama

Lettura in corso:

Afghanistan: McCrystal difende al Senato la scelta di Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Se Barak Obama a Oslo difende il ricorso alle armi, Stanley McCrystal a Washington difende le scelte del Presidente: il generale, comandante delle operazioni in Afghanistan, interviene al Congresso, insieme all’ambasciatore americano a Kabul, Karl Eickenberry. Alla Commissione esteri del Senato, McCrystal si dice soddisfatto della scelta di Obama, di inviare trentamila uomini di rinforzo al contingente internazionale.

“Ho preso pienamente parte alla fase in cui il Presidente ha fatto il punto della situazione e assunto la sua decisione, ho avuto molte opportunità per esprimere le mie raccomandazioni e i migliori consigli militari, cosa che ho fatto. Considerando anche le analisi e le considerazioni politiche che venivano dal governo, penso che le decisioni che ne sono derivate riflettano un approccio realistico e concreto”

I trentamila uomini inviati da Obama, e gli altri settemila rinforzi della Nato, tra i quali mille italiani, arriveranno in Afghanistan nelle prossime settimane, per condurre in porto una missione alla quale gli stessi afghani sembrano credere sempre meno: “Chiediamo la fine delle operazioni militari americane e della NATO, e vogliamo che siano processati coloro che hanno ucciso civili innocenti in raid aerei”, dice una manifestante: circa 200 persone, in prevalenza famigliari di civili rimasti uccisi in bombardamenti alleati, hanno inscenato una manifestazione a Kabul.