ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Protesta contro il congelamento delle colonie

Lettura in corso:

Protesta contro il congelamento delle colonie

Dimensioni di testo Aa Aa

Circa 10 mila coloni israeliani hanno manifestato oggi nel centro di Gerusalemme, davanti alla residenza del premier Benjamin Netanyahu, per protestare contro la decisione di congelare per 10 mesi la costruzione di nuovi insediamenti in Cisgiordania. Una moratoria volta a rilanciare il processo di pace interrotto un anno fa dalla Guerra nella striscia di Gaza.

Il congelamento, deciso sotto pressione degli Stati Uniti, è parziale in quanto non riguarda né Gerusalemme Est, annessa allo Stato israeliano nel 1967, né i 3mila alloggi già in costruzione in Cisgiordania. Per questo l’iniziativa, oltre ad aver fatto arrabbiare i coloni, è stata duramente criticata dai palestinesi che la giudicano insufficiente.

Sono circa 500 mila gli israeliani che vivono nelle cento colonie, considerate illegali a livello internazionale, costruite in Cisgiordania e a Gerusalemme Est. Molti di loro si sentono traditi da un governo che credevano dalla loro parte.