ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ue: Gerusalemme, futura capitale di due stati

Lettura in corso:

Ue: Gerusalemme, futura capitale di due stati

Dimensioni di testo Aa Aa

Gerusalemme, futura capitale di due stati. Si sintetizza in questa frase la posizione di compremesso dei 27 ministri degli Esteri dell’Unione riuniti a Bruxelles per un vertice sul Medio Oriente.

Le divisioni tra gli europei permangono, i 27 sono comunque tutti d’accordo nel sostenere una viva preoccupazione di fronte al blocco del processo di pace. Nel corso della riunione presieduta anche se non ufficialmente dalla Ashton, Carl Bildt, il ministro degli Esteri svedese, ha dichiarato: “Bisogna negoziare, tutti i problemi sono sul tavolo. Non riconosceremo alcun cambiamento dei confini dal 1967, che non sia condiviso da mabo le parti e che includa gerusalemme. Chiediamo una pace vera,la soluzione sul futuro status di gerusalemme capitale di du estati, deve essere trovata attraverso il negoziato”. La settimana scorsa la presidenza svedese aveva reso pubblico il suo progetto “una capitale per due stati”,suscitando le vive proteste di Israele. In una lettera aperta all’Unione, lunedì, il sindaco di Gerusalemme aveva messo in guardia gli europei contro una divisione della città. Nir Barkat: “Dividere Gerusalemme, sottolineando le differenze, di una città che cerca un comune denominatore, non funzionerà e non c‘è un altro esempio di questo tipo nel mondo”. I 27, contrariamente alle aspettative di Stoccolma, non si sono espressi in modo chiaro sui confini di un futuro stato palestinese. Una prima bozza svedese prevedeva che lo stato palestinese comprendesse Cisgiordania, Striscia di Gaza e Gerusalemme est.