ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trichet: "la crescita non è ancora sufficiente per ridurre la disoccupazione"

Lettura in corso:

Trichet: "la crescita non è ancora sufficiente per ridurre la disoccupazione"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’economia torna a crescere, ma non in modo da far intravedere una svolta nel settore dell’occupazione. Il presidente della banca centrale Europea Jean Claude Trichet avverte che anche se ci sono segnali positivi, la zona euro ha davanti ancora molti ostacoli da superare. Un appello alla prudenza lanciato anche in un’intervista a Euronews:

“Nonostante il fatto che avremo una crescita positiva e siamo fuori da un drammatico periodo di forte calo delle attività”, afferma Trichet, “probabilmente non avremo una crescita sufficiente che permetterà di ridurre la disoccupazione. Il presidente della Banca centrale europea respinge l’idea che almeno il 50 per cento degli asset delle banche possa essere definito tossico. Ma avverte gli istituti a essere cauti su bonus e ricompense. Anche perché dovranno fronteggiare un’altra ondata di svalutazioni. “I governi hanno agito con misure eccezionali, si sono assunti un rischio per aiutare il settore finanziario. E’ stato fatto non per fare un piacere alle banche, ma per aiutarle a fare il loro lavoro ossia finanziare l’economia reale. Per cui il nostro messaggio alle banche commerciali è molto chiaro: fate il vostro lavoro”. Un appello anche ai governi: Trichet li ha invitati di nuovo a definire strategie di bilancio per ridurre i deficit pubblici.