ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mega asta per i vini della Tour d'Argent di Parigi

Lettura in corso:

Mega asta per i vini della Tour d'Argent di Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Per qualcuno non è troppo. 25.000 euro per un cognac messo in bottiglia prima che la Francia conoscesse la Rivoluzione. Soldi che andranno in beneficenza. E’ solo una delle vendite dell’asta di vini più attesa, quella della cantina del ristorante parigino la Tour d’Argent. Le impressioni di un acquirente:

“E’ un’asta unica, prestigiosa ma ci sono anche prezzi abbordabili. Poi s’avvicina la fine dell’anno con le festività: una buona occasione per bere in famiglia. Anche se altre bottiglie le terrò da parte”. E in effetti ci sono anche vendite non per extra-terrestri. Esempio: 700 euro per 12 bottiglie di Vieux Sauternes e Pavillon Bianco. L’asta è ovviamente la Mecca di intenditori da tutta la Francia e oltre. Olivier Poels, specialista del settore: “Le prime bottiglie sono partite a prezzi folli, poi la vendita si sta assestando su una velocità da crocera, con dei prezzi più ragionevoli”. A spingere il ristorante di Quai de la Tournelle alla mega asta è l’esigenza di fare spazio nella cantina in cui si conservano oltre 420.000 bottiglie. Ma, secondo lo stesso sommelier, anche per fare cassa.