ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Copenhagen, vetrina verde

Lettura in corso:

Copenhagen, vetrina verde

Dimensioni di testo Aa Aa

Copenhagen sogna di passare alla storia come la capitale europea teatro dell’accordo sul clima che ha rivoluzionato la politica ambientale mondiale.

I danesi vogliono anche che il vertice Onu sia una vetrina eccezionale per mostrare ad ogni latitudine i vantaggi di uno stile di vita sostenibile. Alfiere della causa il primo cittadino della capitale detto “il sindaco delle biciclette”.

Klaus Bondam, Deputy Mayor of Copenhagen:

“Copenhagen ha investito 30-40 milioni di euro nel summit. Un investimento massiccio in favore anche dei nostri cittadini”.

Abbiamo creato spazi per molte attività compresi eventi musicali, concerti rock, nella speranza di attirare molti giovani evitando che commettano atti violenti”.

L’atissima partecipazione ha colto di sorpresa gli organizzatori. Pensando si trattasse del vertice decisivo nessuno ha voluto mancare. I critici sottolineano che permettere a cosi’ tante persone di partecipare ha finito per aumentare l’inquinamento.

“Io vengo dalla Repubblica centro africana, sono venuta in aereo” – raccontano i partecipanti – “Vengo dal Nepal sono venuta in aereo da Katmandu a Deli, da Deli a Vienna fino a Copenhagen”.

L’organizzazione del vertice ha cercato di limitare i danni ambientali provocati dai migliaia di spostamenti:

“Gli organizzatori del vertice hanno cercato di limitare i danni ambientali provocati da migliaia di spostamenti favorendo la produzione di energia pulita, l’utilizzo di materiali reciclabili, fino al cibo biologico.

Jan-Christoph Napierski, Head of Sustainability COP15: “Il summit produrrà l’equivalente di 40 mila tonnellate di Co2, se consideriamo le diverse emissioni. Per compensare costruiremo due fattorie in Bangladesh sviluppando un progetto per potenziare la produzione di energia utlizzando meno carbone. Questo non migliorerà solo la qualità dell’aria ma abbatterà la quantità di Co2.”

Isabelle Kumar, euronews:

“Inziative come questa rendono il summit di Copenhagen veramente unico. Uno dei piu’ grandi vertici nella storia dell’Onu ed il primo che tenta di abbattere l’inquinamento prodotto. Al di là delle critiche tutti concordano sull’urgenza di trovare qui l’ accordo necessario a salvare l’ecosistema”