ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Romania: vittoria ai punti per Basescu, 'il lottatore'


Romania

Romania: vittoria ai punti per Basescu, 'il lottatore'

Una vittoria sul filo di lana per una personalità controversa.

Piu’ a suo agio fra la gente comune che tra i politici, Traian Basescu non perde occasione per stigmatizzare la classe politica, che a sua volta l’accusa di voler fare solo di testa sua. A 58 anni, ex comunista, oggi è il paladino delle riforme, che intende perseguire a tutti i costi. Entrato in politica dopo la rivoluzione del 1989, questo capitano di lungo corso, muove i primi passi nel governo Roman: negli Anni Novanta è ministro dei trasporti. Diventato sindaco di Bucarest nel 2000, quattro anni dopo forma una coalizione tra democratici e liberali e vince le elezioni prosidenziali. Ambizioso il suo programma: mettere fine ai privilegi della classe politica, aprire gli archivi dell’epoca comunista, rispettare i vincoli economici e giuridici per entrare nell’Unione Europea. Cosa fatta il primo gennaio del 2007. L’entusiasmo per Basescu ha pero’ vita breve, l’ottimismo lascia presto posto alle accuse di violazione della Costituzione: a primavera è già crisi politica. L’opposizione avvia la procedura di impeachment del presidente: sospeso, la sua sorte è appesa all’esito di un referendum. In Romania, ma anche all’estero, si organizzano manifestazioni a suo sostegno, e le urne gli danno ragione: più del 70% degli elettori vota contro la sua destituzione. Basescu ne esce rafforzato, mentre l’opposizione, pur maggioritaria in parlamento grazie al gioco delle alleanze, fatica a parlare a una sola voce. Nel 2009 è di nuovo crisi. La coalizione liberal-socialdemocratica al potere si spacca, il governo cade dopo il voto di sfiducia del parlamento. La crisi costa al paese la sospensione degli aiuti del Fondo Monetario Internazionale: venti miliardi di euro, una parte per pagare stipendi e pensioni. Oggi la Romania è in piena recessione, la disoccupazione è al 7%, metà della popolazione dice di non fare l’albero di Natale quest’anno per risparmiare. Basescu è soprannominato il “lottatore” – le occasioni per mettersi alla prova non gli mancheranno.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Russia: a Perm i funerali delle 113 vittime dell'incendio in un locale notturno