ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq approva nuova legge: elezioni più vicine

Lettura in corso:

Iraq approva nuova legge: elezioni più vicine

Dimensioni di testo Aa Aa

Si fa più concreta la possibilità che l’Iraq vada alle urne nei primi mesi del 2010. A spianare la strada, una nuova legge elettorale approvata quasi all’unanimità dal parlamento. Punto chiave: una redistribuzione dei seggi nei governatorati, che ha soddisfatto anche il vicepresidente sunnita Tareq al Hashim e scongiurato l’eventualità del suo ennesimo veto: “Nel nuovo parlamento – annuncia in aula il portavoce dei deputati Khalid al-Attiyah -ci saranno 310 seggi, più altri 15 per le minoranze. Il totale sarà quindi di 325”.

Proprio l’accordo sulla maggiore rappresentazione delle componenti curde, cristiane e sunnite ha evitato l’apertura di una crisi politica senza precedenti e dato il via libera alle seconde elezioni dalla caduta di Saddam Hussein.

Al Consiglio Presidenziale non resta ora che fissare la data. Mese più probabile appare al momento quello di febbraio come proposto da Onu e Stati Uniti.

Washington confida infatti in un rapido svolgimento delle consultazioni, per avviare il proprio disimpegno del paese, in vista di ritiro totale e passaggio delle consegne alle autorità irachene, previsti per il 2012.