ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: scontri ad Atene e Salonicco, 5 italiani arrestati

Lettura in corso:

Grecia: scontri ad Atene e Salonicco, 5 italiani arrestati

Dimensioni di testo Aa Aa

Tensione alta ad Atene nell’anniversario della morte di Alexandros Grigoropoulos, il quindicenne ucciso da un agente il 6 dicembre 2008, cui seguirono violenti manifestazioni che portarono alla caduta del governo di centro-destra.

Nella capitale blindata da 12.000 agenti si susseguono gli scontri fra forze dell’ordine e dimostranti. Gli agenti hanno usato gas lacrimogeni contro gruppi di giovani che lanciavano sassi, molotov e petardi. Incidenti anche nel corso del corteo che ha sfilato per le vie del centro: in uno di questi è rimasto ferito il rettore dell’università, colpito alla testa da un gruppo di anarchici che tentavano di entrare nell’ateneo. Sono piu’ di 160 le persone fermate, 80 gli arrestati fra cui 5 italiani. Scontri fra polizia e manifestanti anche a Salonicco, dove sono state distrutte le vetrine di alcuni negozi. Le organizzazioni della sinistra radicale hanno denunciato la violenta repressione del governo e invitato ad un’adesione massiccia alle manifestazioni che si protrarranno fino a lunedì. Nella mattinata di domenica presso il cimitero del Vecchio Falero, alla periferia di Atene, si era tenuta una tranquilla cerimonia funebre, in forma privata, presso la tomba del giovane Alexis. La madre aveva invitato i manifestanti a sfilare in maniera pacifica per onorare al meglio la memoria del figlio.