ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Meredith, oggi la sentenza per Amanda e Sollecito

Lettura in corso:

Meredith, oggi la sentenza per Amanda e Sollecito

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il giorno della sentenza. Amanda Knox e il suo ex Raffaele Sollecito compaiono oggi per l’ultima volta davanti ai giudici prima che questi si riuniscano in camera di consiglio per stabilire se sono o meno colpevoli per l’omicidio di Maredith Kercher, studentessa britannica di 21 anni. In aula a Perugia i familiari di Amanda. Sollecito ha detto ai giudici: sono innocente, ridatemi la mia vita. Entrambi rischiano l’ergastolo.

“Ho paura di avere una maschera di assassina forzata sulla mia pelle” è la dichiarazione in aula della giovane di Seattle, venuta in Italia con una borsa di studio. Meredith venne uccisa la notte del 1 novembre 2007 nella casa di via della Pergola, a Perugia, dove abitava con Amanda e altri studenti. Morì per l’emoraggia causata da una ferita alla gola. Per l’omicidio è già stato condannato a 30 anni Rudy Guede, giovane ivoriano che dopo i fatti fuggì in Germania dove fu arrestato. Per lui si è appena aperto il processo d’appello. I tre sono accusati di omicidio, violenza sessuale, furto.