ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cliff Richard and The Shadows. Cinquanta anni dopo, la tournée d'addio

Lettura in corso:

Cliff Richard and The Shadows. Cinquanta anni dopo, la tournée d'addio

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima dei Beatles, tra la fine degli anni Cinquanta e i primi Sessanta, è stato forse il cantante più popolare e famoso della scena britannica. Cliff Richard, personaggio da 250 milioni di dischi venduti, ha festeggiato i suoi primi cinquanta anni di sodalizio con gli Shadows con un Dvd, realizzato nel corso dei loro ultimi tre concerti.

La presentazione di “The Final Reunion”, così si intitola, ha richiamato un folto pubblico di vecchi ragazzi e ragazze, quelli che ai tempi di Richard si scambiavano il primo bacio. Cliff Richard and The Shadows mancavano dalle scene da vent’anni. Il tanto tempo trascorso, assicurano, li ha musicalmente arricchiti, come spiega lo stesso Richard: “Con gli anni che abbiamo, credo proprio che siamo stati capaci di far crescere la nostra esperienza. Quindi ci siamo ritrovati molto velocemente, siamo tornati a essere una band molto, molto velocemente. E quando uno si sente a suo agio allora si sente a suo agio anche col rock, suonando la batteria e tutto il resto. Mi sono sentito davvero libero. Abbiamo anche fatto da soli le coreografie, concerto dopo concerto, con ognuno che osservava gli altri… E’ stato davvero buffo”. L’addio alle scene di Richard and The Shadows ha registrato 22 serate di tutto esaurito nel Regno Unito e l’Irlanda, e 14 concerti europei. “Non credo che faremo più una tournee come questa. E’ un giro molto lungo per i cinquanta anni, ora se andiamo per logica, il prossimo dovrebbe cadere per il centesimo anniversario…” ironizza il cantante. Cliff Richard and The Shadows chiuderanno il lungo giro a febbraio dell’anno prossimo, non senza passare per l’Australia e la Nuova Zelanda, prima di terminare in Sudafrica.