ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice italo-russo, firmato l'accordo per l'ingresso di Edf in South Stream

Lettura in corso:

Vertice italo-russo, firmato l'accordo per l'ingresso di Edf in South Stream

Dimensioni di testo Aa Aa

Italia e Russia rinnovano la loro cooperazione, soprattutto economica, nel vertice a Villa Madama a Roma.

Durante l’incontro con il premier italiano Silvio Berlusconi, il capo del Cremlino Dimitri Medvedev ha detto che non esclude di candidarsi alle prossime presidenziali. Firmato un memorandum d’intesa tra Alitalia e la compagnia aerea russa Aeroflot e soprattutto l’accordo Eni-Gazprom per l’ingresso della francese Edf nel progetto South Stream. Le condizioni saranno concordate nei prossimi mesi. “South Stream e Nord Stream hanno lo scopo di garantire la sicurezza energetica europea, si vince se entrambi i progetti vengono realizzati”, ha detto Medvedev riferendosi anche all’altro gasdotto che attraverserà il Baltico. “Il nostro obiettivo e lo abbiamo realizzato era non far passare South Stream attraverso le acque territoriali dell’Ucraina e siamo riusciti a convincere la Turchia ad accettare il passaggio attraverso le sue acque”, ha affermato Berlusconi. South Stream, gestito da Gazprom e Eni, partirà dal Mar Nero per arrivare in Italia e Europa centro-meridionale aggirando l’Ucraina, ma passando per il territorio turco. Ankara ha dato il sì definitivo lo scorso agosto. L’Unione Europea invece è sponsor del progetto Nabucco che intende ridurre la dipendenza energetica dalla Russia, facendo arrivare il gas centro-asiatico attraverso il Caucaso e la Turchia.