ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scambio di prigionieri tra Georgia e Ossezia del Sud

Lettura in corso:

Scambio di prigionieri tra Georgia e Ossezia del Sud

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno scambio di prigionieri tra la Georgia e l’Ossezia del Sud segna un passo avanti nel dialogo. Tbilisi ha liberato cinque cittadini dell’Ossezia del Sud, fermati durante la guerra dell’agosto 2008. La liberazione è frutto della mediazione del commissario ai diritti umani del Consiglio d’Europa, Thomas Hammarberg. Prossimo obiettivo della missione è liberare altri due dei quattro ragazzini georgiani fermati nella regione indipendentista.

Le tensioni tra Georgia e Ossezia del Sud risalgono alla fine degli anni ottanta. Dopo la dissoluzione del regime sovietico, l’Ossezia del sud fu annessa alla Georgia.

Il riaccendersi delle tensioni nell’agosto del 2008 ha causato una sanguinosa guerra. Al confine, dove il clima resta incandescente, il quattro novembre scorso sono stati arrestati dall’Ossezia i ragazzi al centro delle trattative della mediazione europea, con l’accusa di detenere ordigni esplosivi.

Due quattordicenni sono stati rilasciati, mentre un sedicenne e un diciassettenne sono stati condannati a un anno di prigione. Il commissario europeo si è detto fiducioso di portare a termine le trattaive per la loro liberazione nel giro di pochi giorni.